Collettivo

Zarra Bonheur è un progetto collettivo transnazionale a geometria variabile di ricerca e performance su genere, spazio pubblico e sessualitá dissidenti.

Fondato nel 2014 da Rachele Borghi (docente di Geografia della sessualitá – Universitá della Sorbona), il progetto unisce arte e attivismo inserendo le sue azioni nei contesti locali, coinvolgendo collettivi e singolaritá, creando collaborazioni stabili ed effimere.

Zarra ama il formato laboratorio come forma di arte partecipativa. La condivisione della scena come forma di impoteramento programmatica: Zarra Bonheur ha molte voci e molti corpi.

Siamo tutte Zarra Bonheur.

Rachele Borghi

Slavina